Villa Dolfin – Dal Martello detta “La Mincana”

VILLA DOLFIN – DAL MARTELLO detta “LA MINCANA”

Nel Comune di Due Carrare, ai piedi dei Colli Euganei si delinea nel verde della campagna una bianca Villa Veneta denominata “La Mincana”. La presenza della villa, proprietà della nobile famiglia veneziana Bragadin, è attestata già nel 1580 secondo un documento che racconta come Marietta Bragadin possedesse “casa con cortivo, orto e brolo e altre comodità per comodo di stanziar quando si va in villa”.

Nel 1617 già figurava di proprietà di un’altra nobile famiglia veneziana, i Dolfin, che ne fa casa dominicale. Il toponimo “Mincana” risulta peraltro antico e riferito alla località. Vi erano la villa, posta lungo la via pubblica che all’epoca passava in fregio alla facciata, e le barchesse poste verso est. Ai primi del ‘700 la villa doveva ancora avere sembianze e caratteristiche identiche e fu volontà di Daniele Dolfin, patriarca di Aquileia, rifabbricare e dare una veste nuova al complesso, edificando pure un oratorio dedicato alla Beata Vergine Maria, che un’iscrizione sopra la sua porta principale attribuisce all’anno 1721. L’opera di ammodernamento di Daniele Dolfin proseguì fino a metà del secolo dotando la villa nel 1725 di un giardino alla francese con peschiera, labirinto, orto botanico e cedrara e abbellendo tutto il complesso con statue di Orazio Marinali.

Tra il 1777 e il 1788 la Mincana era meta continue visite ed il giardino era al massimo del suo splendore, finchè Daniele Dolfin, nominato ambasciatore della Serenissima Repubblica a Parigi e successivamente a Vienna, perse progressivamente interesse per la villa, lasciandola alla frequentazione della moglie Giustina Gradenigo. Poco egli fece anche per riparare i danni al complesso e al giardino devastati da un uragano nel 1789. Negli anni a venire la villa perse il suo vecchio splendore passando ai primi dell’800 dai Dolfin alla famiglia padovana Meneghini che ne fu proprietaria per tutto il secolo. Nei successivi passaggi di proprietà furono venduti decorazioni, mobili, statue e gli altari dell’oratorio; il giardino fu distrutto e trasformato in terreno coltivato.

La Mincana oggi è un’azienda agricola di proprietà della famiglia Dal Martello. La villa si trova immersa nel verde della campagna, per una superficie di circa 60 ettari, di cui 19 coltivati a vigneto che rappresenta, con la produzione di vino, l’attività principale dell’azienda.

TELEFONO: 049525559
EMAIL: info@lamincana.it
SITO: www.lamincana.it