Archivi tag: teatro

DI PERSONA SI malTRATTA

violenzadonne

SABATO 25 NOVEMBRE 2016
Casa dei Carraresi – ore 20.45

In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, il Comune di Due Carrare in collaborazione con le Associazioni “Mimosa” e “A corpo libero” vi invita ad un suggestivo spettacolo coreografico di danza moderna accompagnato dall’interpretazione di brani scelti nel concencorso letterario “Di persona si tratta“.

Ingresso libero

volantino25nov

Giornata internazionale della donna a Due Carrare

In occasione della Giornata internazionale della donna

Il Comune di Due Carrare in collaborazione con l’Associazione culturale Most e l’Associazione ArcaDonne organizzano:

Venerdì 4 marzo ore 21
Inaugurazione Mostra d’Arte
“L’eterno femminile”
presso Mulino di Pontemanco

La mostra sarà visitabile sabato 5 e domenica 6 marzo dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 21.

***

Martedì 8 marzo ore 21
“La pelliccia di Venere”
Teatro e musica per la festa della donna a cura del gruppo
Chaos Ensemble
presso la Casa dei Carraresi

 

Visualizza qui la locandina completa.

sipario

Teatro: No ghe meto lengua

No ghe meto lengua

La rivoluzione, in senso politico, si fa attraverso le ideologie, ma la vera rivoluzione è quella che le casalinghe attuano attraverso le pentole e le padelle. Il desiderio di maternità nella vita della donna è un punto fondamentale per la formazione di una famiglia, tanto è vero che cerca, e spesso trova, stratagemmi tutti particolari per rimanere incinta. Questa è la storia strampalata di una vocazione alla maternità che trova adempimento attraverso la solidarietà di tante donne. Una commedia travolgente per la strabiliante capacità degli attori e delle attrici di rendere allegre, comiche e straordinarie le varie successioni che il testo teatrale prevede, strappando applausi nelle situazioni più comiche. Un complotto riesce a creare la suspence che farà tremare il povero maschio capofamiglia, che della cosa non viene messo a conoscenza, ma tanto la sua frase ricorrente sarà: “No ghe meto lengua”.

Commedia presentata dalla Compagnia “Ospedaletto ci prova”

sipario

Teatro: El pan ze bon da rendere

El pan ze bon da rendere

In una casa di campagna della bassa padovana negli anni ’50 vivono il vecchio padre Gioani, due figlie avanti con l’età ancora da maritare, Pina e Flora, e la nuora Maria, da poco rimasta vedova senza avere avuto figli. Pina e Flora, tirchie e acide per natura, fanno il bello ed il cattivo tempo. La perdita del fratello Pasqualin apre nuovi orizzonti alle sorelle che, ormai sicure di essere padrone assolute, ambiscono a sposarsi. L’occasione è subito presa al volo da Toni, el scarparo, astuto scapolo che punta al denaro…

Una commedia presentata dalla Compagnia “El Zinquantin” di Urbana

sipario

Teatro: I pellegrini de Marostica

I pellegrini de Marostica

Nel tardo ottocento un gruppo di pellegrini si reca in visita al Papa. Le persecuzioni e le disavventure che subiscono portano ad esilaranti situazioni. Si scoprirà che il capo dei pellegrini, già candidato ad essere proposto come martire proto, in realtà non sa resistere alla tentazione della carne e si lascia andare a relazioni non degne di tale personaggio. La moglie, scoperte le debolezze del marito, capeggia la rivolta e spalleggiata dalle pettegole del paese ne pretende il pentimento, con conseguenze a dir poco scoppiettanti.

Una commedia presentata dalla Compagnia “Amici del Teatro Veneto” di Cartura

sipario

Teatro: La badante de Costante

La badante de Costante

Il vecchio Costante, vedovo della moglie, una vecchia megera con cui litigava continuamente, non vorrebbe aiuti, ma il figlio Arcadio lo convince ad accogliere in casa, come badante, la giovane Galina. La moglie di Arcadio non vede di buon occhio la cosa, anche perché mira alla casa del suocero. Neppure Arcadio è del tutto disinteressato: egli infatti vuole adescare la badante che diviene così ben presto il centro di interessi ed appetiti contrastanti, voglie e smanie di giovani e vecchi. Le ipocrisie e i piccoli imbrogli sono smascherati di scena in scena e porteranno alla fine ad una soluzione inaspettata.

Una commedia della Proposta Teatro Collettivo di Arquà Polesine