DUE CARRARE NELLA GRANDE GUERRA

GGG

Oltre 1.200 carraresi furono impegnati nelle operazioni belliche del primo conflitto mondiale. Di questi quasi 200 non fecero più ritorno caduti negli aspri combattimenti del Carso o nei campi di prigionia dell’impero austro-ungarico.
Questa ricerca (a cura di G. Calderini, M. Salvo e P. Valandro) ha lo scopo di portare alla luce – far rivivere – le storie personali degli uomini (non dei soldati), mettendo in primo piano l’aspetto umano di ognuno di loro.
Non solo i caduti, di cui la memoria celebra attraverso i monumenti e le lapidi sparse nel territorio (anche se incomplete e “anonime”), ma anche i reduci, coloro che ce l’hanno fatta. Sono ritornati a casa vivi, ma con profonde ferite sia fisiche sia soprattutto interiori, quasi a dire “morti dentro”. Le loro storie militari sono ognuna diversa dalle altre e ancor più le loro situazioni familiari, ma tutte fanno parte della storia della nostra comunità.
Da questa pagina è possibile scaricare i riassunti della ricerca, uno riguardante i caduti, l’altro i reduci, mentre le informazioni più complete sono conservate in biblioteca.

Comune di Due Carrare – Caduti
Comune di Due Carrare – Reduci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *