UN LIBRO AL TRAMONTO

Venerdì 24 maggio 2019, alle ore 18.30, presso il Castello di San Pelagio a Due Carrare, secondo appuntamento con “Un libro al tramonto“. SILVIA GORGI presenterà il suo ultimo libro “I luoghi e i racconti più strani di Padova“. Con l’autrice dialogherà lo storico e critico d’arte Massimiliano Sabbion. Al termine dell’incontro aperitivo gratuito – Spritz euganeo (a cura di L’enoteca di Arquà).
Vendita del libro dell’autrice a cura di Mondadori Bookstore di Albignasego.

i-luoghi-e-i-racconti-piu-strani-di-padova-x1000IL LIBRO. Padova, città che si è rivelata un crocevia fondamentale di cultura e storia e che ha affascinato celebri visitatori di tutte le epoche. Quali osterie padovane frequentò Hemingway? Cosa successe al Lola Club frequentato anche da Felice Maniero? E che dire di Sophia Loren e Marcello Mastroianni fianco a fianco in Piazza dei Signori? Queste e molte altre storie insolite, come lo strano vento che spira sul Ponte della Morte, i segreti dell’ex base Nato dei Colli Euganei, sono raccontate e descritte minuziosamente i in questo libro imperdibile. L’autrice scorre lungo la linea del tempo a partire dal Medioevo, che spesso seminava misteri che sarebbero poi germogliati nei secoli successivi, e con naturalezza naviga nella storia della sua città, e sotto il segno della ‘stranezza’, entra nel contesto degli episodi riportati con una potenza empatica rara: i suoi personaggi, le sue ambientazioni, si arricchiscono delle suggestioni che il loro ricordo le evoca.

foto_silvia-gorgi_500x.pngL’AUTRICE. Padovana DOC, giornalista, scrive di cinema, arte e nuove tendenze per le pagine di cultura e spettacolo dei quotidiani del gruppo editoriale L’Espresso. Alcuni suoi servizi di viaggio sono stati pubblicati da «Elle Italia» e «il Venerdì di Repubblica». Speaker radiofonica, ha ideato Nordest Boulevard, sito d’informazione. Ha curato mostre di artisti in Veneto e a Berlino. Con la Newton Compton ha pubblicato “Forse non tutti sanno che a Padova…”;Storie segrete della storia di Padova” e “I luoghi e i racconti più strani di Padova”.

Castello di San PelagioIL LUOGO. Il Castello di San Pelagio – Villa Zaborra – ha origini medievali (1340) che si notano nella splendida torre d’avvistamento appartenuta alla nobile famiglia dei Da Carrara. Nei secoli successivi, a ridosso della torre, sorsero le varie parti della villa: il corpo centrale e le due barchesse. Fin dalla metà del Settecento, il Castello di San Pelagio passa in proprietà ai Conti Zaborra che lo hanno aperto al pubblico ed arricchito di una straordinaria collezione aereonautica in ricordo dell’impresa di Gabriele d’Annunzio e della squadriglia La Serenissima che da qui partirono per il celebre volo su Vienna del 9 agosto 1918. All’esterno il Castello è immerso nei suoi splendidi giardini con centinaia di rose profumatissime e antiche, alberi secolari, passeggiate lungo il viale di carpini dove la vista spazia sui Colli Euganei.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *